Benvenuto! Accedi o registrati.
EnduroItalia
Notizia: SITI FMI REGIONALI
Motoclub in Italia ecco come potete ricercarli, utile soprattutto per chi inizia ad andare in moto da poco, alle riunione del motoclub di zona si trovano sempre persone con cui uscire il fine settimana!
CLICCA QUI RICERCA I MOTOCLUB DELLA TUA REGIONE PIU' VICINI ALLA TUA CITTA'

International Six Days Enduro, ISDE | Promote your Page too


Pagine: [1]   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: [DAY 3] 87^ ISDE 6 DAYS ENDURO IN GERMANIA 26 SETTEMBRE 2012  (Letto 3312 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
REDAZIONE ENDURO
ENDUROITALIA
Staff
Endurista
*****

Reputazione 9931
Messaggi: 15810



WWW Oscar
« inserita:: 26 Settembre 2012, 09:29:47 »

DAY 3

RISULTATI DAY 3:

FIM ISDE LIVE RESULT

FOTO GALLERY

FONTE: FEDERMOTO

Si cambia percorso e ci si sposta nella zona intorno a Zschopau, sede di alcune fra le gare di enduro più belle e difficili della vecchia Germania dell'Est, nonché di alcune storiche fabbriche motociclistiche come la defunta DKW e la MZ Motorrad.

La Sei Giorni 2012, durissima fin dal primo giorno, accresce a partire da oggi ancora di più il tasso tecnico. Aumenta il percorso che passa a 380 km di gara e il numero delle prove speciali, da sei a otto. I piloti, inoltre, affronteranno trasferimenti più impegnativi e tirati, in particolare quello fra la prima prova speciale, comune a tutti i giorni, e il CO dopo l'Enduro test di Venusberg, che in realtà è più un cross test. In questo trasferimento di un'ora e venti i piloti, prima di entrare nella seconda speciale, effettueranno quelle tipiche salite, che si svolgono da queste parti, simili a delle scalate, strette in mezzo a boschi con alberi secolari, sassi e radici e tantissimo pubblico intorno.

La Giuria ha deciso, infine, per consentire ai 450 piloti in gara di rientrare nel paddock con una luce ancora buona, di ridurre per tutti il tempo di ingresso in speciale, che passa da venti a quindici secondi, e, solo per i club, di non effettuare l'ultima prova prima del Sachsenring.


Alex Salvini DAY 3 ISDE 2012 Germany © FIM_PPCommunication



16:30 Nell'8^ speciale bravissimo Salvini che conquista il 3^ tempo alle spalle di Remes e Meo, grazie ad un ottimo tempo, sugli scudi anche Micheluz (8^) e Gritti (14^). Maglia Azzurra sempre più 3^.

15:30 La 7^ speciale vede ancora un dominio Francia con la sorpresa (già dalla 6^ speciale) che al comando della assoluta individuale vi è, ora, non più Renet, ma bensì il connazionale Meo. Per gli azzurri continua la lunga rincorsa di Salvini e Monni che chiudono nei primi 30. Ancora benissimo l'australiano Toby Price, primo non transalpino in classifica.

14:30 Salvini e Monni ormai viaggiano a braccetto con il primo che chiude la 6^ speciale ancora con un buon 5^ tempo ed il secondo che continua a migliorarsi ottenendo il 7^.

13:10 E' tempo di 5^ speciale per i ragazzi del Trofeo Mondiale con Salvini che recupera il terreno perso nell'ultima speciale e ritorna ai livelli che gli competono con il 6^. Bene anche Monni, 16^  mentre Gritti e Micheluz chiudono 26^ e 27^.

12:40 Mentre i piloti si apprestano a terminare la 5^ speciale,nella 4^ dobbiamo segnalare un grandissimo Rudi Moroni in grande spolvero ed a suo agio nelle prove di oggi. Il bergamasco della squadra Under23 ottiene un bellissimo 6^ tempo assoluto primo tra gli Junior, peccato per i ritiri di ieri di Oldrati e Moroni. Per quanto riguarda gli azzurri del Trofeo Mondiale è Maurizio Micheluz il migliore con il 19^ tempo assoluto, Gritti, 25^ e Salvini è 34^ un po' in difficoltà.


11:20
Salvini sembra recuperato dopo la sbandata nella 2^ speciale e nella terza piazza un bel 10'14'' (7^ assoluto), meglio di lui fa Monni, 5^ tempo con 10'37''. La Finlandia dopo il ritiro di Saliminen sembra aver tirato i remi in barca ed accusa un ritardo già di 50'' riseptto alla Maglia Azzurra, mentre una grandissima Australia sta imponendo il proprio passo

10:30
Nella 2^ speciale male salvini solo 46^, ma comunque mantiene il 7^ posto nella generale (3^ in E2), bene invece Moroni della Junior che chiude addirittura 8^

9:30 Grandissima 1^ speciale di giornata per Salvini che chiude 3^ assoluto, 1^ nella E2 e si attesta al 7^ posto nella classifica generale. Brutta notiza anche per la Finlandia: out Salminen che già nella giornata di ieri aveva sofferto il tracciato. Ancora tanta Francia in testa, ormai proiettata verso la vittoria facile. Per la Maglia Azzurra molto bene anche Micheluz

9:00 Oscar Balletti [FOTO SOTTO] non ce la fa a partire, l'Italia perde in 24 ore il terzo pilota e non può più beneficiare dello scarto nel Trofeo Mondiale.

8:00 Piove sul bagnato a Casa Azzurra: non parte al via la moto di Oscar Balletti. Il pilota sta tentando disperatamente di mettere a posto il guaio meccanico, ricordiamo che il tempo massimo per arrivare al traguardo è di un'ora oltre quello previsto dalla tabella.



Registrato

REDAZIONE ENDURO
ENDUROITALIA
Staff
Endurista
*****

Reputazione 9931
Messaggi: 15810



WWW Oscar
« Risposta #1 inserita:: 26 Settembre 2012, 20:28:56 »

Antoine Meo vince l'assoluta della giornata 3, Juha Salminen si ritira e la Francia passa in prima posizione anche nel Trofeo Junior.

Il day 4 sarà molto impegnativo chi riuscirà a superare anche la prossima giornata avrà molte chance di portare a termine la competizione.

Per la Francia se non cambiano più le classifiche potrebbe arrivare uno storico "Triplete" all'Isde 2012, Trofeo Mondiale, Vaso Under 23 e Trofeo Women.

ALEX SALVINI MIGLIORE DEI CASCHI ROSSI IN GERMANIA.


ISDE 2012 – Day3: L’Italia sempre più terza nonostante il forfait di Balletti

Al giro di boa della Sei Giorni di Enduro la Maglia Azzurra ha aumentato il suo vantaggio sugli inseguitori grazie alla buona prestazione dei cinque piloti rimasti in gara, anche se ha visto allontarsi l’Australia seconda alle spalle della Francia. Tra i team il Moto Club Italia è tornato in seconda posizione.

Nella terza giornata gli oltre 450 piloti dell’87° Six Days hanno fatto rotta verso Zschopau, sede di alcune fra le gare di enduro più belle e difficili della vecchia Germania dell'Est, nonché di alcune storiche fabbriche motociclistiche come la defunta DKW e la MZ Motorrad. La Sei Giorni 2012, durissima fin dal primo giorno, ha aumentato ancora di più il tasso tecnico. Si è passati infatti a 380 km di gara, con oltre otto ore e mezzo di percorso condito da otto prove speciali. Il tutto reso ancor più complicato da trasferimenti impegnativi, come il primo da un'ora e venti su quelle tipiche salite che si svolgono da queste parti, delle strette e ripide scalate in mezzo ad alberi secolari, sassi e radici per la gioia del tanto pubblico presente.

La giornata italiana del Trofeo Mondiale è partita nel modo peggiore con uno dei migliori Oscar Balletti (E2 - Beta Racing) fermo al via, tra l’altro nel giorno del suo compleanno, con la moto che non voleva saperne di partire. La squadra azzurra non si è persa d’animo e ha sfoggiato prova dopo prova delle buone prestazioni, in particolare con Alex Salvini (E2 - Husqvarna Team CH Racing) e Manuel Monni (E3 – KTM Team Farioli), entrambi terzi nelle rispettive classi. Non hanno fatto mancare il loro apporto anche il brillante Mirko Gritti (E3 – KTM MCT Motorace), il capitano Maurizio Micheluz (E1 - Honda Team NSM) e Dany Philippaerts (E2 Beta – Team Beta Boano), apparso in ripresa anche se ancora lontano dal 100% del suo potenziale.

Le attenzioni della Maglia Azzurra erano soprattutto rivolte agli inseguitori, visto che, avendo perso la possibilità dello scarto a fine giornata, non era certamente il caso di provare ad attaccare l’Australia. Le sensazioni erano positive sin dalla mattinata e a fine giornata è giunta la conferma che gli azzurri avevano guadagnato 1’30” alla Spagna, quasi 2’ agli USA e ben 5’ alla Finlandia, orfana poco dopo il via di Salminen. Davanti agli azzurri la Francia ha proseguito nella sua marcia trionfale, trascinata da un eccezionale Meo, ora leader della classifica assoluta, presentandosi al giro di boa con 19’ minuti di vantaggio su un’ottima Australia, sempre più squadra rivelazione dell’87° SixDays, che a sua volta ha 12’ sull’Italia.

Per quanto riguarda gli unici due azzurri in gara nel Trofeo Junior Rudy Moroni (E3 - KTM Team Farioli) ha confermato quanto fatto di buono sin dal primo giorno sebbene sia venuto meno l’obiettivo di squadra, mentre Nicolò Mori (E2 - TM Racing), nonostante non sia perfettamente a suo agio su questi terreni, ha proseguito con determinazione. Nella classifica a squadre è d’obbligo segnalare il sorpasso della Francia ai danni della Gran Bretagna.

Una buona notizia è arrivata dai club dove la squadra italiana, composta da Nicolò Bruschi (C1 - Honda Team HM Honda-Zanardo), Davide Soreca (C1 - Yamaha Team Beta Boano) e Jacopo Cerrutti (C1 - TM Team Mefisto) ha riagguantato la seconda posizione scavalcando gli svedesi del Team Ostra 1, staccati adesso di 52”. Continua a guidare indisturbato la classifica dei club il team spagnolo RFME con 6’49” sul Moto Club Italia.

Nell'Italia ottime prestazioni per pilota Alex Salvini, grazie a lui ed i suoi compagni la 3^ posizione sembra ampiamente alla portata dei caschi Rossi Italiani.



DAY 1 + DAY 2 + DAY 3:

RISULTATI E1

RISULTATI E2

RISULTATI E3


RISULTATI GENERALE TROFEO


RISULTATI GENERALE VASO [JUNIOR UNDER 23]



RISULTATI GENERALE WOMEN



International Six Days Enduro, ISDE ;| ;Promuovi anche tu la tua Pagina
Registrato

Pagine: [1]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2007, Simple Machines
XHTML | CSS | Aero79 design by Bloc