Benvenuto! Accedi o registrati.
EnduroItalia
Notizia: SITI FMI REGIONALI
Motoclub in Italia ecco come potete ricercarli, utile soprattutto per chi inizia ad andare in moto da poco, alle riunione del motoclub di zona si trovano sempre persone con cui uscire il fine settimana!
CLICCA QUI RICERCA I MOTOCLUB DELLA TUA REGIONE PIU' VICINI ALLA TUA CITTA'

International Six Days Enduro, ISDE | Promote your Page too


Pagine: [1]   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: [DAY 2] 87^ ISDE 6 DAYS ENDURO IN GERMANIA 25 SETTEMBRE 2012  (Letto 3343 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
REDAZIONE ENDURO
ENDUROITALIA
Staff
Endurista
*****

Reputazione 9931
Messaggi: 15810



WWW Oscar
« inserita:: 25 Settembre 2012, 09:57:53 »

DAY 2

RISULTATI DAY 2:

FIM ISDE LIVE RESULT

FONTE: FEDERMOTO

Si riparte sullo stesso percorso che ieri ha visto trionfare la Francia nel Trofeo Mondiale e l'Italia nello Junior. 250 km durissimi nelle sei speciali da quasi un'ora e dieci e molto più semplici tanto che diversi controlli orari sono stati anticipati di qualche minuto. Il via dei primi alle 7:45 sulla base della classifica individuale del day1 e rientro nel paddock per gli arrivi a partire dalle 15.

(Mettere dopo ST1) la seconda prova di oggi, l'enduro test da sedici minuti, sara' percorsa integralmente al primo passaggio. Qualora ci fossero gli stessi problemi di ieri per il fango, si pensa a un percorso alternativo più breve a partire pero' dal secondo giro.

16:50 - Termina la 2^ intensa giornata di gare dell'ISDE 2012. La Maglia Azzurra è stata autrice, nel Trofeo Mondiale, di una grandissima prova con tutti i piloti molto costanti ed un Salvini strepitoso che sale sino al 7° posto in assoluta. Bravissimo Monni, 16° dopo il Day 2. Anche Gritti è autore di un'ottima giornata, emntre un po' attardato Dany Philippaerts, anche oggi scarto di giornata. COn questi risultati la nazionale azzurra sale sino al 3° posto alle spalle dell'imprendibile Francia che continua a dominare la competizione con un +12' sulla sorprendente Australia guidata da uno strepitoso Toby Price. Alle spalle degli azzurri molto insidiosa, però, vi è la Finlandia, che paga per un Saliminen non al tp, a meno di 2' seguita dalla Spagna.

15:30 - Sesta Speciale con un Salvini a dir poco strepitoso. Alex, infatti, chiude con il 4° tempo alle spalle degli australiani Praice e Straing e del francese Aubert. Benissimo anche Gritti, 8° che precede il francese Renet, ancora leader della classifica assoluta.

14:30
- Costanti ancora i piloti Maglia Azzurra, Salvini è sempre il migliore e si conferma in top 7. Si riprende anche Micheluz, 27° tempo assoluto preceduto ancora da uno dei migliori Monni della due giorn isin qui svolta, 16°.

14:30 - Nella 4^ speciale di giornata Salvini continuana la sua grande escalation ed ottine un bel 8° tempo. Bene anche Monni al 15° ancora molto costante così come Oscar Balletti  e Mirko Gritti, 20° e 21°.


13:30
- Piove sul bagnato per la Maglia Azzurra impegnata nel Trofeo Junior con Martini che viene fermato nel trasferimento tra le 3^ e la 4^  speciale e che, quindi, ora può schierare solo Mori e Moroni. Svaniscono, così, tutti i possibili sogni di podio nel Vaso già compromessi dal ritiro di Oldrati di questa mattina.



12:30
- Aggiornamento dai Club: ottima prova sin qui per il Club Italia che, dopo il 2° posto nella giornata di ieri, continua la sua grande cavalcata. Alla 3^ Speciale ancora scalmanato Jacopo Cerutti 2° nella assoluta. Molto bene anche Soreca, 4°, mentre Bruschi è 24°.

12:00 - Siamo alla fine della 3^ speciale vinta da un Jonny Aubert strepitoso. Per la Maglia Azzurra ancora molto bene Alex Salvini che chiude 7° assoluto, 4° in E2 e, così, conferma ampiamente il suo 9° posto in classifica generale. Dalla 22^ alla 24^ posizione troviamo Monni, Micheluz e Martini con una squadra che, quindi, sta viaggiando in modo costante.

11:40 - Nel Trofeo Mondiale continua l'ottima prova di Alex Salvini che entra nella top 10 assoluta e, ora, è al 9° posto. Bene anche Monni che recupera molte posizioni rispetto alla prima giornata. Al comando ancora e sempre più saldamente la Francia con 4 piloti nelle pirme 4 posizioni: Meo, Renet, Nambotin e Aubert ipotecando il successo già alla 2^ giornata.

11:00 - Una bruttissima tegola si abbatte sulla Maglia Azzurra. Purtroppo Thomas Oldrati, il miglior pilota nel Trofeo Junior e migliore azzurro nella 2^ speciale di oggi, si è dovuto ritirare a causa di un problema tecnico ancora da verificare.

Commenta così Thomas Oldrati il suo ritiro oggi alla six days:
"Anche se non é andata come volevamo, grazie lo stesso per tutto quello che stai facendo per mé...!!!#22 "



10:30 - Nela seconda speciale continua l'ottimo momento di Thomas Oldrati che, addirittura, non si accontenta più di essere solo il migliore pilota Junior, ma chiude con il 6° tempo assoluto, di gran lunga superiore del britannico Mc Canney, 2° ra i giovani con il 19° tempo assoluta a oltre mezzo secondo dall'azzurro. Per quanto riguarda il Trofeo Mondiale, molto bene Salvini (11°) e Monni (15°).


9:30
- L'obiettivo degli italiani e' non forzare, andare regolari evitando di commettere errori. La sei giorni e' lunga, terzo e quarto giorno si andra' a zchopau dove sara ancora più dura e bisogna arrivare integri dal punto di vista fisico e meccanico. Perciò il difficile enduro test odierno e' stato affrontato con giudizio. Solo Martini ha commesso un errore che gli ha provocato una caduta che gli ha rovinato una bella performance sotto i 16 minuti. I francesi continuano a volare nel trofeo, impressionante Nambotin unico sotto i 15. La speciale sembra meno dura di ieri, più scavata ma sempre insidiosa con tante radici e punti fangosi. Non dovrebbero rivedere il tracciato del secondo passaggio.

7:45 - Si parte in base alla classifica individuale di ieri (citare i primi e le posizioni degli italiani). Questo dovrebbe permettere ai big di non avere in speciale piloti più lenti davanti.

7:30
-  Splende un bel sole al Sachsenring e le temperature sono di qualche grado più alte rispetto a ieri. Il cielo e' libero da nuvole, spazzate via dal forte vento soffiato questa notte per il quale la polizia locale ha addirittura lanciato un'allerta meteo alle squadre impegnate nella RedBull SixDays.




International Six Days Enduro, ISDE ;| ;Promuovi anche tu la tua Pagina


PIERRE ALEXANDRE RENET 1^ ASSOLUTO IN DAY 1 E DAY 2 L'EVIDENTE SUPERIORITA' FRANCESE PASSA ANCHE ATTRAVERSO IL SUO OTTIMO STATO DI FORMA. 



E' la Francia la squadra da battere, anzi forse imbattibile a questa Six Days 2012.

Finlandia ed Australia che seguono al 2^ e 3^ posto non ci sembrano all'altezza di battere la Francia, comunque in una competizione che dura 6 giorni tutto può succedere, come purtroppo è stato oggi per l'Italia Junior del vaso che ha perso durante la mattinata i suoi due migliori piloti insieme alle speranze di vittoria finale......tra l'altro speranze molto concrete visto che avevano dimostrato che il risultato era ampiamente a portata di mano.

Team Freancse composto da 4 piloti campioni del mondo, lo spessore è davvero rilevante:

270 E1 MEO Antoine 27 KTM 250/4 Enduro 1
271 E1 THAIN Rodrig 33 HM Honda 250/4 Enduro 1
272 E2 AUBERT Johnny 32 KTM 450/4 Enduro 2
273 E2 RENET Pierre-Alexandre 27 Husaberg 450/4 Enduro 2
274 E3 GUILLAUME Sébastien 34 Gas Gas 300/2 Enduro 3
275 E3 NAMBOTIN Christophe 32 KTM 300/2 Enduro 3

Nel Day 2 la Francia ha piazzato 4 piloti nei primi 4 posti, gli altri 2 piloti Thain e Guillame sono in 19^ e 26^ posizione.....

Registrato

REDAZIONE ENDURO
ENDUROITALIA
Staff
Endurista
*****

Reputazione 9931
Messaggi: 15810



WWW Oscar
« Risposta #1 inserita:: 25 Settembre 2012, 16:54:09 »

FONTE: MAGLIA AZZURRA FEDERMOTO.IT
ISDE 2012 – Day2: Out Oldrati e Martini nello Junior, ma nel Trofeo l’Italia è 3^

Al Sachsenring si chiude anche la 2^ giornata della Sei Giorni di Enduro. La Maglia Azzurra viaggia in marcia compatta verso il 3° posto grazie alla buona prestazione di Salvini e alla costanza di risultato degli altri. Sfortuna per la squadra Under23, in testa fino a metà gara, che perde in un colpo solo due piloti per noie meccaniche.

E’ stata una giornata a due facce per la Nazionale italiana, una molto positiva e l’altra decisamente più amara. Una Sei Giorni vecchio stile, come il paddock del Sachsenring ha battezzato l’edizione tedesca, regala nel bene e nel male questi colpi di scena ed è uno dei motivi che hanno fatto entrare questa competizione nella mitologia dello sport motociclistico. Così se un giorno ci si trova inaspettatamente in testa, quello dopo la situazione si può ribaltare completamente. E viceversa. Se i piloti, forti dell’esperienza di ieri e del terreno più scavato, hanno dimostrato di aver digerito questo primo percorso, quello dei prossimi due giorni, intorno alla leggendaria Zschopau, può regalare nuovi colpi di scena.

Nel Trofeo Mondiale si è assistito a una grande rimonta della formazione azzurra che ha chiuso al terzo posto dopo il quinto di ieri, sorpassando in un colpo solo sia la Finlandia, ora quarta, che non ha potuto beneficiare del consueto apporto di Salminen frenato da noie meccaniche, che la Spagna che ha perso la sua stella Cristobal Guerrero.

Si sono distinti tra gli italiani Alex Salvini (E2 - Husqvarna Team CH Racing), terzo di giornata nella E2 e ora 7° nell’assoluta, e Manuel Monni (E3 – KTM Team Farioli), in netta ripresa rispetto a ieri e ora quarto nella E3 ad un minuto dal podio di classe. Si sono confermati tra i più costanti Mirko Gritti (E3 – KTM MCT Motorace), Maurizio Micheluz (E1 - Honda Team NSM) e Oscar Balletti (E2 - Beta Racing), mentre Dany Philippaerts (E2 Beta – Team Beta Boano) non è riuscito a superare l’empasse in cui si trova dal via della gara.

La classifica per nazioni sembra avere ormai assegnato il titolo ad un’immensa Francia che può già al secondo giorno amministrare dodici minuti di vantaggio sull’Australia, vera sorpresa della manifestazione che è riuscita ad allestire intorno ai noti Toby Price e Matthew Phillips una squadra di tutto rispetto. A questo punto l’unico motivo di interesse in casa transalpina potrebbe essere capire chi dei quattro piloti che schiera nelle prime quattro posizioni, nell’ordine Renet, Meo, Nambotin e Aubert, farà sua l’assoluta individuale.

Per quanto riguarda il Trofeo Junior, invece, la Maglia Azzurra è stata bersagliata dalla sfortuna perdendo nel giro di pochi minuti l’uno dall’altro, due piloti per noie meccaniche. Prima Thomas Oldrati (E1 Husaberg Team GP Motorsport), fino a quel momento tra i migliori in assoluto, e, subito dopo, Gianluca Martini (E1 – Beta Team Lunigiana Enduro), autore di una buona gara macchiata solo da un piccolo errore nella seconda speciale. Un vero peccato, non solo perché gli azzurrini avevano chiuso la prima giornata al primo posto ma anche perché il loro vantaggio era aumentato parecchio. Sia Rudy Moroni (E3 - KTM Team Farioli) che Nicolò Mori (E2 - TM Racing) si stavano difatti comportando molto bene. Al comando ora ci sono i britannici con appena 38 secondi di vantaggio su una Francia che non ha lo scarto già da ieri, mentre alle loro spalle staccati di oltre sei minuti ci sono gli USA. La classifica dello Junior non fa che accrescere l’amarezza, anche con solo tre piloti in gara gli azzurri avrebbero potuto continuare a lottare.

Appuntamento con la Sei Giorni a domani per il Day 3.

DAY 1 + DAY 2:

RISULTATI E1

RISULTATI E2

RISULTATI E3


RISULTATI GENERALE TROFEO


RISULTATI GENERALE VASO [JUNIOR UNDER 23]

* e1-day2.pdf (83.34 kB - scaricati 279 volte.)
* e2-day2.pdf (90.61 kB - scaricati 274 volte.)
* e3-day2.pdf (72.69 kB - scaricati 296 volte.)
* TROFEO.pdf (67.07 kB - scaricati 259 volte.)
* VASO.pdf (60.01 kB - scaricati 267 volte.)
Registrato

Pagine: [1]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2007, Simple Machines
XHTML | CSS | Aero79 design by Bloc