Benvenuto! Accedi o registrati.
EnduroItalia

ENDURO ITALIA | Promuovi anche tu la tua Pagina


Pagine: [1]   Vai giù
  Stampa  
Autore Discussione: RISULTATI 4^ PROVA REGIONALE CAMPANIA A SAN POTITO SANNITICO (CE) 10 GIUGNO 2012  (Letto 3294 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
REDAZIONE ENDURO
ENDUROITALIA
Staff
Endurista
*****

Reputazione 6634
Scollegato Scollegato

Messaggi: 14065



WWW Oscar
« inserita:: 03 Giugno 2012, 00:44:18 »

RISULTATI DA SITO FMI CAMPANIA

http://www.starbikers.it

Enduro 4 prova torna Ivan "il Terribile"


Ivan Di Bello vince la 4 prova del Campionato Regionale di enduro a San Potito S.

Anche la quarta prova del Campionato Campano Enduro FMI 2012 si chiude con un bilancio nettamente positivo, sia per la partecipazione di piloti (ben 109 presenze), che per lo scenario della gara, apprezzato da tutti i presenti. Il Moto Club SPS ha infatti organizzato nella sua San Potito Sannitico (CE) l’appuntamento con il regionale enduro che ogni anno fa tappa ai piedi del Matese e ha proposto ben due prove speciali veloci ed estremamente tecniche da guidare.

Un po’ limitato il trasferimento in montagna a causa delle restrizioni che sempre più penalizzano questo sport in Campania. Le autorità predisposte hanno infatti reso più vasta l’area protetta intorno al monte Matese, vietando l’accesso in diversi punti che a dire il vero non subirebbero poi tanto la presenza degli enduristi campani, che ormai si sono mostrati molto più educati e rispettosi di altro tipo di “passeggiatore”. 35 i km totali del trasferimento che hanno condotto i piloti su un percorso misto. Pietraie in salita con una successione di piste veloci, per poi finire in un tormentante discesone in sottobosco eccezionalmente ripido.

Numerosa la presenza di piloti provenienti dalle regioni limitrofe, si sono visti infatti laziali, i soliti amici pugliesi, lucani e molisani. Un elemento estremamente positivo che evidenzia ancor più l’ottimo livello organizzativo che i moto club campani hanno raggiunto in fatto di organizzazione.

Le cronache delle gare lasciano poco spazio all’interpretazione, anche perché leggendo al mattino i nomi dei partecipanti si ha avuto subito un’idea di come potevano andare le cose nei fettucciati. I primi due riders della classifica assoluta non sono campani e tra tutti l’ha fatta da padrone il lucano Ivan Di Bello (MC Di Guida) che quest’anno è più impegnato nel motocross, ma che non disdegna le presenza nelle gare di enduro. Ivan è stato in ogni lancio nelle PS irraggiungibile, interpretando al meglio le linee imposte dagli organizzatori. Di Bello si aggiudica ovviamente anche la N2 chiudendo con 23’’ di vantaggio sul secondo assoluto, il laziale Ivan Boezi (MC Colleferro) che è il primo della categoria N3.

A seguire Di Bello sul podio della N2 ci sono i campani Tommaso Consales (MC Oliveto Citra)e Nicola Della Rossa (MC SPS), mentre è lodevole la prova di Giancarlo Donadio (MC Salerno) che svolge la gara con una KTM d’epoca, con la quale è impegnato anche nel Campionato Nazionale di categoria.

Nella N3 alle spalle di Boezi ci sono Vincenzo Leggiero (MC SPS) distaccato di 67’’ e Florindo Finamore (MC Cilentoffroad).

 

 

Continua quasi incontrastato il dominio diDamiano Lullo (MC Oliveto Citra) nella N1. A San Potito Damiano è il più veloce tra i suoi, anche se Francesco Grosso (MC Di Guida) gli è sempre con il fiato sul collo e lo segue sul podio con soli 16’’ di ritardo accumulati nelle PS. Terzo posto per Antonio Scassera (MC SPS) che solo per un decimo di secondo anticipa Lazzaro Scassera (MC SPS).

La T1 è caratterizzata dalla bella lotta traFrancesco Cerone (MC Cilentoffroad) eAlessandro Taglianetti (MC Di Guida). I due si alternano nelle PS con i miglior tempi ma alla fine Cerone avrà la meglio, mentre Taglianetti precederà il terzo posto di Daniele Coglianese (MC Di Guida) che segue i due con soli 5’’ di ritardo assoluti.

Anche la T2 offre una gara molto intensa perché i primi tre piloti sono sempre sul filo dei 2-3 secondi di distacco in ogni PS. Alla fine saranno raccolti in 14 secondi totali e formeranno così il podio: Raffaele Iorio(MC Kaiatia), Carmine Di Guida (MC Di Guida) e Gianluigi Simonelli (MC SPS).

Luigi Marruso (MC Cilentofforoad) è il vincitore della T3 e in ogni prova speciale anticipa Romeo Volpe (MC Salerno) per un totale di 34’’ di vantaggio, mentre Paolo Caso (MC Kaiatia) li segue al terzo posto attardato di soli 3’’ da Volpe.

E’ bello vedere la griglia della Under 21 classe 125cc infoltirsi ad ogni gara e anche la lotta con il cronometro non è da meno. Fondamentale la presenza di giovani piloti provenienti dalle altre regioni che si uniscono ai ragazzi campani. A spuntarla infatti sono i laziali David Palocci (MC Colleferro) seguito sul podio da Andrea Giubettini (MC Ceci Corse) con 13’’ di distacco, mentre terzo chiude il campano Michele Senese (MC Oliveto Cira), che in tutte le prove speciali è in ritardo di pochi decimi rispetto a Giubettini.

E dopo i giovanissimi arrivano gli “attempati”anche se in realtà la voglia di vincere è la stessa degli Under. Nella Veteran vince questa voltaLorenzo Pascale (MC SPS) che riesce a mettersi dietro Gianni Bufacchi (MC Pantano Quad) e Vittorio Cerra (MC Salerno). Pascale acquisisce 30’’ secondi di vantaggio totali sui suoi inseguitori ma tra Bufacchi e Cerra alla fine ci sarà poco più di un decimo di differenza!

Si arriva ai 42 partecipanti della classe Sport. Ancora una volta Franco Rapuano (MC Salerno)dimostra di avere doti più da licenziato che da tessera esordiente e fa sua l’assoluta di giornata, vincendo anche la categoria Open con soli 2’’ di vantaggio su Giuseppe Villano (MC Kaiatia), mentre terzo è Giuseppe Merola (MC Santa Maria CV)attardato di 41’’. Ritirato il nostro Lello Vaccaro (STAR BIKERS MC Wlamoto), che dopo il primo dei 3 giri ha accusato un fortissimo dolore all’avambraccio.

Nella Sport 1 vince Alessandro Salemme (MC Santa Maria CV) che ha chiuso anche 12simo assoluto tra tutti gli Sport. Salemme distacca con quasi 2 minuti Mario Avizzano (MC Kaiatia) e con quasi 6 minuti Valerio Greco (MC Salerno).

Anche la griglia degli Esordienti Sport si arricchisce di nuovi appassionati che cercano nelle gare l’alternativa alle più leggere passeggiate in montagna. Il livello tra questi è comunque buono, ma soprattutto equilibrato, visto che i primi 6 piloti girano in tempi non diversi e alla fine saranno tutti raccolti in 50’’ di distacco totale. Il podio è composto dalla vittoria di Stefano Salvatore (MC Only Team), Marcello Scardi(MC Salerno) e Massimo Di Felice (MC Santa Maria CV).

Il m.c. Di Guida si aggiudica la Classifica a squadre davanti al m.c. Colleferro, Cilentoffroad e Salerno

Il Campionato Campano Enduro si ferma per la pausa estiva e riprenderà il 30 settembre quando il MC Kaiatia organizzerà la quinta prova a Caiazzo (CE).

Lello Vaccaro - Star Bikers

foto - Pasquale "Sdengo" Maggi

Anche la quarta prova del Campionato Campano Enduro FMI 2012 si chiude con un bilancio nettamente positivo, sia per la partecipazione di piloti (ben 109 presenze), che per lo scenario della gara, apprezzato da tutti i presenti. Il Moto Club SPS ha infatti organizzato nella sua San Potito Sannitico (CE) l’appuntamento con il regionale enduro che ogni anno fa tappa ai piedi del Matese e ha proposto ben due prove speciali veloci ed estremamente tecniche da guidare.

Un po’ limitato il trasferimento in montagna a causa delle restrizioni che sempre più penalizzano questo sport in Campania. Le autorità predisposte hanno infatti reso più vasta l’area protetta intorno al monte Matese, vietando l’accesso in diversi punti che a dire il vero non subirebbero poi tanto la presenza degli enduristi campani, che ormai si sono mostrati molto più educati e rispettosi di altro tipo di “passeggiatore”. 35 i km totali del trasferimento che hanno condotto i piloti su un percorso misto. Pietraie in salita con una successione di piste veloci, per poi finire in un tormentante discesone in sottobosco eccezionalmente ripido.

1Numerosa la presenza di piloti provenienti dalle regioni limitrofe, si sono visti infatti laziali, i soliti amici pugliesi, lucani e molisani. Un elemento estremamente positivo che evidenzia ancor più l’ottimo livello organizzativo che i moto club campani hanno raggiunto in fatto di organizzazione.

Le cronache delle gare lasciano poco spazio all’interpretazione, anche perché leggendo al mattino i nomi dei partecipanti si ha avuto subito un’idea di come potevano andare le cose nei fettucciati. I primi due riders della classifica assoluta non sono campani e tra tutti l’ha fatta da padrone il lucano Ivan Di Bello (MC Di Guida) che quest’anno è più impegnato nel motocross, ma che non disdegna le presenza nelle gare di enduro. Ivan è stato in ogni lancio nelle PS irraggiungibile, interpretando al meglio le linee imposte dagli organizzatori. Di Bello si aggiudica ovviamente anche la N2 chiudendo con 23’’ di vantaggio sul secondo assoluto, il laziale Ivan Boezi (MC Colleferro) che è il primo della categoria N3.

donadioA seguire Di Bello sul podio della N2 ci sono i campani Tommaso Consales (MC Oliveto Citra) e Nicola Della Rossa (MC SPS), mentre è lodevole la prova di Giancarlo Donadio (MC Salerno) che svolge la gara con una KTM d’epoca, con la quale è impegnato anche nel Campionato Nazionale di categoria.

Nella N3 alle spalle di Boezi ci sono Vincenzo Leggiero (MC SPS) distaccato di 67’’ e Florindo Finamore (MC Cilentoffroad).



lulloContinua quasi incontrastato il dominio di Damiano Lullo (MC Oliveto Citra) nella N1. A San Potito Damiano è il più veloce tra i suoi, anche se Francesco Grosso (MC Di Guida) gli è sempre con il fiato sul collo e lo segue sul podio con soli 16’’ di ritardo accumulati nelle PS. Terzo posto per Antonio Scassera (MC SPS) che solo per un decimo di secondo anticipa Lazzaro Scassera (MC SPS).

La T1 è caratterizzata dalla bella lotta tra Francesco Cerone (MC Cilentoffroad) e Alessandro Taglianetti (MC Di Guida). I due si alternano nelle PS con i miglior tempi ma alla fine Cerone avrà la meglio, mentre Taglianetti precederà il terzo posto di Daniele Coglianese (MC Di Guida) che segue i due con soli 5’’ di ritardo assoluti.

Anche la T2 offre una gara molto intensa perché i primi tre piloti sono sempre sul filo dei 2-3 secondi di distacco in ogni PS. Alla fine saranno raccolti in 14 secondi totali e formeranno così il podio: Raffaele Iorio (MC Kaiatia), Carmine Di Guida (MC Di Guida) e Gianluigi Simonelli (MC SPS).

2Luigi Marruso (MC Cilentofforoad) è il vincitore della T3 e in ogni prova speciale anticipa Romeo Volpe (MC Salerno) per un totale di 34’’ di vantaggio, mentre Paolo Caso (MC Kaiatia) li segue al terzo posto attardato di soli 3’’ da Volpe.

E’ bello vedere la griglia della Under 21 classe 125cc infoltirsi ad ogni gara e anche la lotta con il cronometro non è da meno. Fondamentale la presenza di giovani piloti provenienti dalle altre regioni che si uniscono ai ragazzi campani. A spuntarla infatti sono i laziali David Palocci (MC Colleferro) seguito sul podio da Andrea Giubettini (MC Ceci Corse) con 13’’ di distacco, mentre terzo chiude il campano Michele Senese (MC Oliveto Cira), che in tutte le prove speciali è in ritardo di pochi decimi rispetto a Giubettini.

under-enduroE dopo i giovanissimi arrivano gli “attempati” anche se in realtà la voglia di vincere è la stessa degli Under. Nella Veteran vince questa volta Lorenzo Pascale (MC SPS) che riesce a mettersi dietro Gianni Bufacchi (MC Pantano Quad) e Vittorio Cerra (MC Salerno). Pascale acquisisce 30’’ secondi di vantaggio totali sui suoi inseguitori ma tra Bufacchi e Cerra alla fine ci sarà poco più di un decimo di differenza!

Si arriva ai 42 partecipanti della classe Sport. Ancora una volta Franco Rapuano (MC Salerno) dimostra di avere doti più da licenziato che da tessera esordiente e fa sua l’assoluta di giornata, vincendo anche la categoria Open con soli 2’’ di vantaggio su Giuseppe Villano (MC Kaiatia), mentre terzo è Giuseppe Merola (MC Santa Maria CV) attardato di 41’’. Ritirato il nostro Lello Vaccaro (STAR BIKERS MC Wlamoto), che dopo il primo dei 3 giri ha accusato un fortissimo dolore all’avambraccio.

rapuanoNella Sport 1 vince Alessandro Salemme (MC Santa Maria CV) che ha chiuso anche 12simo assoluto tra tutti gli Sport. Salemme distacca con quasi 2 minuti Mario Avizzano (MC Kaiatia) e con quasi 6 minuti Valerio Greco (MC Salerno).

Anche la griglia degli Esordienti Sport si arricchisce di nuovi appassionati che cercano nelle gare l’alternativa alle più leggere passeggiate in montagna. Il livello tra questi è comunque buono, ma soprattutto equilibrato, visto che i primi 6 piloti girano in tempi non diversi e alla fine saranno tutti raccolti in 50’’ di distacco totale. Il podio è composto dalla vittoria di Stefano Salvatore (MC Only Team), Marcello Scardi (MC Salerno) e Massimo Di Felice (MC Santa Maria CV).

Il Campionato Campano Enduro si ferma per la pausa estiva e riprenderà il 23 settembre quando il MC Kaiatia organizzerà la quinta prova a Caiazzo (CE).

<a href="http://www.youtube.com/v/CZ4RUV2OH6k&rel=0" target="_blank">http://www.youtube.com/v/CZ4RUV2OH6k&rel=0</a>

<a href="http://www.youtube.com/v/KHZuekegB0w&rel=0" target="_blank">http://www.youtube.com/v/KHZuekegB0w&rel=0</a>

<a href="http://www.youtube.com/v/Ug0HG8KMSKM&rel=0" target="_blank">http://www.youtube.com/v/Ug0HG8KMSKM&rel=0</a>

« Ultima modifica: 04 Settembre 2013, 09:31:30 da REDAZIONE ENDURO » Registrato

Pagine: [1]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2007, Simple Machines
XHTML | CSS | Aero79 design by Bloc