Benvenuto! Accedi o registrati.
EnduroItalia

ENDURO ITALIAá|áPromuovi anche tu la tua Pagina

ENDURO ITALIAá|áPromuovi anche tu la tua Pagina


Pagine: [1]   Vai gi¨
  Stampa  
Autore Discussione: Assoluti d'Italia Casazza: Ahola domina. Salvini e Micheluz conquistano la 500 e 250 2t  (Letto 1221 volte)
0 utenti e 1 Utente non registrato stanno visualizzando questa discussione.
REDAZIONE ENDURO
ENDUROITALIA
Staff
Endurista
*****

Reputazione 6598
Scollegato Scollegato

Messaggi: 14046



WWW Oscar
« inserita:: 18 Luglio 2011, 11:13:05 »

      Ancora sotto il segno di Ahola la seconda giornata degli Assoluti d’Italia corsi oggi a Casazza. Grande battaglia della 250 2t dove Micheluz e Botturi si alternano la vetta del podio, mentre un bravissimo Alex Salvini si impone nella 500. Manzi, Oldrati e Albergoni si confermano nelle rispettive classi. [Alex Salvini (Husqvarna CH Racing)] Una gara davvero mozzafiato quello svolta oggi a Casazza e valida come sesta prova del Campionato Italiano Assoluti d’Italia e Coppa italia. Partenza alle ore nove questa mattina con le tre speciali percorse ieri, affrontate per quattro volte ad eccezione del fettucciato a San Fermo che nell’ultimo giro non è stato effettuato a causa della minaccia di pioggia che lo avrebbe reso alquanto scivoloso ed impraticabile nelle sue pendenti ma spettacolari contropendenze. Tre i giri invece effettuati dalla Coppa Italia. 

   Eccellente comunque la gara svoltasi sotto il segno della Scuderia Casazza e del Motoclub Grone, diretti rispettivamente da Giuliano Piccinini e Alessio Facchinetti che a fine giornata, al momento delle premiazioni, hanno voluto ringraziare tutti i presenti e tutti i collaboratori per l’impegno svolto per la realizzazione della manifestazione, unitamente ai sindaci dei due comuni di Casazza e Grone i quali si sono espressi favorevoli alla gara, al contrario delle associazioni ambientaliste che purtroppo hanno protestato pesantemente nei giorni precedenti la manifestazione contro la realizzazione della stessa.
   Nota dolente della giornata è stata una brutta caduta del nostro Roberto Bazzurri mentre effettuava qualche giro di riscaldamento in area training questa mattina prima della partenza.
   Il “Bazzu” ha colpito una pietra che lo ha scaraventato a terra riportando la frattura di due vertebre spinali che però non dovrebbero aver compromesso l’uso degli arti. Un grandissimo augurio di buona guarigione va al pilota dell’Husqvarna da parte di tutto il mondo dell’enduro!
   Sfortunato anche oggi Andrea Belotti (Husaberg Iron Racing Team), costretto al ritiro per una gran botta presa al piede, il quale per fortuna non ha riportato nessuna frattura.   Tornando alla gara, un’appassionante duello si è vissuto nella 250 2t tra Alessandro Botturi, trionfatore ieri, e Maurizio Micheluz, vincitore della prova odierna. I due piloti di Gas Gas e Fantic Motor si sono alternati la vetta del podio per tutta la gara arrivando all’inizio dell’ultimo giro con pochi decimi di distacco. Qualche caduta di Botturi e una grande manetta di Micheluz ha visto trionfare il pilota friulano che ha distaccato Alessandro di soli tre secondi. Terza posizione per Giovanni Gritti su TM.
   Grande prova per Alex Salvini (Husqvarna CH Racing) che interrompe il trend positivo di Alessandro Belometti (KTM Farioli) conquistando per la prima volta nella stagione, e nella sua carriera enduristica, la classe 500 4t. con 12 secondi di vantaggio. Medaglia di bronzo per Mattia Traversi (HM Honda TRS Team).
   Grande giornata anche per un brillante Thomas Oldrati (KTM Farioli) che oltre a conquistare la sua classe, ottiene la terza posizione nell’assoluta, dietro per soli sei decimidal secondo classificato, il francese Rodrig Thain. Nella classe del pilota delle Fiamme Oro si sono posizionati sul secondo grandino del podio un bravo Maurizio Gerini (Husqvarna RSMoto) e sul terzo Roberto Rota (KTM). La 125 2t sembra davvero non conoscere altri leader al di fuori del ventunenne Jonathan Manzi (KTM Farioli), in una forma eccezionale questa stagione, confermandosi uno dei migliori talenti italiani del momento. Secondo posto per Giacomo Redondi (Husqvarna), mentre il gradino più basso del podio viene occupato da Guido Conforti (Yamaha), ritiratosi ieri per problemi alla moto.
   Simone Albergoni fa sua la classe 450 4t precedendo un più che bravo Edoardo D’Ambrosio (HM Honda Zanardo). Ottima la terza posizione del rientrante Oscar Balletti su Beta. Tra gli Stranieri s’impone il vincitore dell’assoluta Mika Ahola (HM Honda Zanardo), seguito dal compagno di casacca Rodrig Thain e da Joakim Ljunggren su Husaberg.
   Non hanno preso il via oggi Cedric Melotte il quale ha riportato la rottura del crociato durante la prova di ieri, Luca Marcotulli per la frattura della clavicola sinistra e Maurizio Facchin per una botta rimediata sempre ieri.
   Tra le squadre vittoria con tre primi posti e una terza posizione, per il Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro grazie a Oldrati, Micheluz, Albergoni e Balletti, seguito dal Motoclub Lumezzane (Trainini, Botturi, Salvini, D’Ambrosio) e dal Trial David Fornaroli (Manzi, Paoli, Belometti, Mossini).   Nella Coppa Italia seconda vittoria consecutiva per Igor Sonzogni (Yamaha) che precede per sette secondi Riccardo Crippa (Yamaha MTG Team), con Edoardo Lazzarini (KTM) che occupa invece la terza posizione.Nella Junior zampata vincente di Andrea Bassi (HM Honda) che conquista la classe mettendo alle sue spalle Nicolas Segnacasi (KTM) e Giovanni Gheza (KTM). Nella Senior primo posto di Alberto Dall’Era su KTM il quale conquista ben 8 speciali su 9, seguito da Alessandro Finardi (HM Honda) e Omar Gambarini (Husqvarna). Sesta vittoria consecutiva nella categoria Major per Marco De Rocchi in sella alla sua Bera il quale precede Cristian Epis (HM Honda) e Simone Agazzi (Husqvarna RS Moto).   L’appuntamento con il tricolore degli Assoluti d’Italia è rimandato a settembre, e più precisamente al giorno 11 quando a Fabriano si svolgerà la settima prova della stagione 2011 grazie al Motoclub Artiglio.   L’Enduro però non conosce tregua. Un grande in bocca al lupo va alla nostra nazionale, ai 13 ragazzi che rappresenteranno il tricolore alla Six Days a metà agosto in Finlandia.
   Alessandro Botturi, alla sua 15esima partecipazione, Alex Salvini, Maurizio Micheluz, il giovane Edoardo D’Ambrosio, la new entry con un cognome davvero importante Deny Philippaerts ed Andrea Beconi rappresenteranno il Vaso.
   Grande speranza è rivolta invece nel Trofeo, che schiera una formazione degna del gradino più alto del podio con Thomas Oldrati, Jonathan Manzi, Giacomo Redondi e Gianluca Martini, mentre ad indossare la Maglia Azzurra per il Club Italia saranno il portacolori del Team Italia Nicolas Pellegrinelli, Nicolò Mori e Guido Conforti.
   Buona fortuna ragazzi! In bocca al lupo Italia!   Monica Mori
   Ufficio Stampa Axiver
   e-mail: ufficiostampa@axiver.com
Registrato

Pagine: [1]   Vai su
  Stampa  
 
Vai a:  

Powered by SMF 1.1.21 | SMF © 2006-2007, Simple Machines
XHTML | CSS | Aero79 design by Bloc