Servizi Online

TuttiAutopezzi.it

Banner
Banner

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Recensioni - Moto

La versione 2012 della WR450F della Yamaha è una moto tutta nuova, che stravolge le vecchie caratteristiche delle enduro a tre diapason, perché è pensata per l’utilizzo racing. Ha il motore con l'iniezione e il telaio a doppio trave in alluminio derivato dalla YZ250F.

Yamaha presenta la enduro WR450F 2012, che è una moto tutta nuova, con caratteristiche racing. A renderla così votata alle competizioni sono due elementi fondamentali: la ciclistica derivata dalla cross 250 e il motore quattro e mezzo alimentato ad iniezione. Anche l’estetica lascia subito pensare alle gare. La WR450F 2012 è una moto che taglia radicalmente con le produzioni di enduro tipiche del passato di Yamaha, ottime , ma non competitive.

Il motore è un monocilindrico di 450 cc, quattro tempi a cinque valvole (in titanio), con distribuzione a doppio albero a camme in testa, un rapporto di compressione di 12,3:1, raffreddato a liquido. Il cambio è a cinque marce. La lubrificazione è a carter secco, con serbatoio dell’olio da 1,2 litri integrato nel basamento. Il serbatoio del carburante ha una capacità di 7,2 litri e la spia indica la riserva quando restano due litri. La pompa dell’iniezione è la stessa adottata per le YZ da cross.

 

Per le corse è disponibile il kit “Competition” che comprende una serie di componenti racing, fra cui scarico, silenziatore, terminale, set pignone-corona 13/50 e altre parti. I più esperti e gli smanettoni possono utilizzare, come sui modelli da cross, il Power Turner: è un dispositivo tascabile che consente di agire sulla mappatura della centralina. Con esso si possono regolare il i tempi dell'iniezione elettronica e l’anticipo d'accensione. In particolare, ogni scatto di regolazione corrisponde ad una variazione del 3% nel volume dell'iniezione, in un arco compreso fra il -21% al +21% rispetto alla mappatura di serie. Si può regolare anche la variazione del grado di anticipo in 14 scatti, ciascuno dei quali vale un 1%, in un arco compreso fra -9° e +4° rispetto alle impostazioni di serie. La centralina è dotata di un sistema di autodiagnosi, che segnala eventuali anomalie, per rendere più semplici gli interventi di manutenzione. Le modifiche fatte sull’anticipo e sul volume d’iniezione possono essere salvate in nove mappature diverse, affinché il pilota possa avere sempre a disposizione il miglior compromesso motoristico, per il tipo di terreno che deve affrontare.

Il telaio è a doppio trave in alluminio, di dimensioni compatte come quello della cross da competizione YZ250F. L’utilizzo di questa struttura ha consentito ai progettisti di ricollocare alcuni elementi rispetto alla vecchia enduro 450 Yamaha: cambiano le posizioni del serbatoio del carburante e dei radiatori. Ciò ha consentito di ottimizzare la centralizzazione delle masse, per rendere la moto più agile e maneggevole. La misura dell’interasse è di 1.475 mm, 25 mm in meno rispetto al precedente modello della Yamaha WR450F. L’inclinazione del cannotto di sterzo è di 27 gradi, mentre l’avancorsa è di 115 mm. La forcella è a steli rovesciati da 48 mm di diametro. La sella ha un’altezza da terra di 960 mm, 30 in meno confrontata con quella del vecchio modello. La luce da terra della piastra paramotore in resina è di 335 mm.

Alla Yamaha WR450F 2012 è dedicato il servizio di copertina di Motociclismo Fuoristrada di ottobre 2011, in edicola in questi giorni.

http://www.motociclismo.it/

Yamaha WR-F è universalmente riconosciuta come una della moto più grintose ed affidabili nel mondo dell’enduro, con le sue vittorie nei Mondiali Cross Country ed Enduro, e con i piazzamenti all’ultracompetitiva Dakar. Una lunga tradizione nata con la rivoluzionaria 400 nel 1998, primo vero modello da competizione a 4 tempi, leggero e performante ha segnato la storia dell’Enduro. Rinnovata costantemente passando dalla cubatura 426cc sino all’attuale cilindrata “piena” 450cc, si è sempre mantenuta un punto di riferimento grazie ai continui miglioramenti che hanno interessato anche il telaio, dall’acciaio del 1998 all’alluminio nel 2007 e l’alimentazione che si rinnova oggi con un moderno sistema di iniezione elettronica ulteriormente personalizzabile grazie al Power Tuner.

Il modello attuale rappresenta il 30% dei modelli enduro da 450cc venduti in Europa, Nord America e Australia. La fortissima domanda per questo modello dimostra la sua popolarità tra i piloti di enduro ed off-road di tutto il mondo. Una fama che è destinata a crescere, con la presentazione del nuovo modello 2012, progettato per mantenere il marchio Yamaha in prima fila nel difficile mondo dell’Enduro. Yamaha WR450F, in aggiunta al motore evoluto e al nuovo telaio, ha una linea ancora più snella che sottolinea le sue dimensioni compatte. E con i nuovi cerchi neri Excel, il manubrio Pro-Taper e la nuova mascherina, è un modello vincente anche nel design, che riflette perfettamente il suo carattere dominante.

Grazie alla nuova iniezione elettronica, completamente regolabile, il collaudato motore da 450 cc a 4 tempi, 5 valvole e raffreddamento a liquido è ancora più reattivo ed elastico, per adattarsi alla grande varietà di situazioni sperimentate dai piloti enduro. Insieme al nuovo motore, Yamaha WR450F m.y. 2012 ha un nuovo telaio compatto in alluminio a doppio trave, che regala nuovi standard di agilità alla classe 450. Realizzato con una combinazione di parti in alluminio forgiate, estruse e pressofuse, il telaio ha dimensione compatte da moto di 250 cc ed offre a WR450F, che nella percorrenza di curva ha già un punto di forza, un ulteriore vantaggio nelle curve strette e nei percorsi tortuosi nei boschi, tipici dell’enduro.

Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012

L’ultra affidabile monocilindrico da 449 cc a 4 tempi, 5 valvole, DOHC e raffreddato a liquido è in cima alla lista dei modelli desiderati dai piloti off-road che cercano una curva di erogazione ampia e controllabile. E la fama di questo propulsore aggressivo e instancabile, nato per le competizioni, aumenterà sicuramente dopo l’introduzione della nuova, avanzatissima iniezione elettronica. La natura stessa dell’enduro implica che i piloti percorrano ogni giorno centinaia di chilometri, affrontando in poche ore tutte le variazioni possibili in termini di altitudine, temperatura e condizioni atmosferiche. Per garantire al motore prestazioni costanti in un ambiente che cambia in continuazione, la nuova iniezione elettronica è programmata per variare momento per momento il proprio setting, per adattarsi alle diverse circostanze.

Una serie di sensori miniaturizzati rilevano informazioni su posizione dell’acceleratore, pressione dell’aria in aspirazione, pressione dell’aria, numero di giri dell’albero motore e temperatura di raffreddamento. I dati vengono trasmessi alla centralina che li analizza e calcola il volume ottimale dell’iniezione e l’anticipo d’accensione, per garantire il massimo dell’efficienza nella combustione, esaltando le prestazioni del motore. Per contenere il peso al minimo, il nuovo WR450F adotta la stessa pompa d’iniezione leggera e compatta dei modelli YZ-F. L’adozione della nuova iniezione elettronica assicura prestazioni ancora più costanti e brillanti in tutte le condizioni di guida. E il pilota può concentrarsi sul percorso, perché l’ampio range di erogazione e la capacità del motore di reagire costantemente al variare delle condizioni facilitano la guida ed il controllo.

Lo scarico incluso nel Kit Competition incorpora un risuonatore che è progettato per ottimizzare l’effetto di risonanza nel sistema di aspirazione e scarico. Una soluzione già adotta con successo sui modelli YZ-F che competono nei Mondiali MX. Il risuonatore contribuisce a migliorare l’erogazione di potenza a bassi e medi regimi. Un incremento particolarmente significativo nel mondo dell’enduro, dove una gara si vince o si perde nelle curve strette e sui percorsi più difficili.

Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012

Dopo averlo sperimentato con successo su YZ450F, Yamaha offre anche ai piloti di WR450F l’opzione del Power Tuner. Un dispositivo tascabile che permette al pilota di mettere perfettamente a punto le prestazioni di una WR450F equipaggiata con il Kit Competition, ed apre un mondo intero di possibilità da esplorare..La mappatura dell’iniezione elettronica di serie è pensata per garantire a Yamaha WR450F m.y. 2012 prestazioni eccellenti in una vasta gamma di situazioni.

In più, sulle moto equipaggiate con il Kit Competition il pilota può utilizzare Power Tuner per regolare con precisione il volume dell’iniezione e l’anticipo, per adattarsi a specifiche condizioni del percorso o per avvicinare l’erogazione al proprio stile di guida. Power Tuner è compatto e semplice da usare, e non è necessario avere un PC per intervenire sulla mappatura. Tutto quello che si deve fare è connettere Power Tuner alla presa sulla moto e immettere le caratteristiche prestazionali desiderate. La centralina opera con programmi a 3 dimensioni con mappature dell’iniezione e dell’accensione. Le mappature comprendono come parametri il numero di giri del motore e l’apertura del gas. Power Tuner permette al pilota di regolare in modo indipendente i tempi dell’iniezione elettronica e l’anticipo d’accensione per settare la moto in modo ottimale per la guida.

Con Power Tuner si possono impostare diverse mappature, dove ogni “step” rappresenta una variazione del 3% nel volume dell’iniezione, con un range che va dal -21% al +21% rispetto alla mappatura di serie. Allo stesso modo, con Power Tuner si possono selezionare 14 “step” diversi dell’anticipo, ed ognuno di essi rappresenta una variazione dell’1%. In totale, il pilota ha a propria disposizione un range di variazione dell’anticipo da -9° a +4° rispetto alle impostazioni di serie. Sperimentando diversi setting di iniezione e anticipo, ogni pilota può creare le proprie mappature personalizzate, che meglio si adattano alle sue caratteristiche di guida ed alle condizioni del percorso.

Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012

Dopo aver valutato ed annotato quale mappatura funziona meglio in una determinata situazione, ad esempio la mappatura 1 per la sabbia, la 2 per il fango, la 3 per la roccia e così via, il pilota può salvare un totale di 9 mappature su Power Tuner, per programmare WR450F nel giorno della gara, scegliendo la soluzione più adatta alla tipologia del percorso ed alle condizioni del terreno. È possibile anche scambiare i propri dati con altri piloti, permettendo ai piloti più giovani di ricevere esperienze ed informazioni preziose da parte dei piloti più esperti. Un altro vantaggio di Power Tuner è la funzione monitor, che permette al pilota di visualizzare dati provenienti da diversi sensori e anche le ore di funzionamento del motore. Un sistema di autodiagnosi segnala le eventuali anomalie, facilitando la manutenzione.

Il nuovo radiatore garantisce un’eccellente dissipazione del calore ed è più resistente, grazie a un design che garantisce prestazioni costanti anche nelle condizioni più difficili, come i tratti a bassa velocità dove il flusso d’aria è ridotto. Utilizzato per la prima volta sulle YZ250F di ultima generazione, il radiatore resiste alle vibrazioni grazie a una struttura più robusta, e la maggiore durata è assicurata anche dal nuovo sistema di fissaggio a 3 punti, che sostituisce il precedente, a 2 punti.

L’obiettivo di sviluppo del nuovo WR450F era il raggiungimento di nuovi standard di maneggevolezza per una 450 cc. Per accelerare la percorrenza in curva, facilitare I cambi di direzione e la sensazione di leggerezza, la moto ha un telaio dal nuovo design, con dimensioni molto compatte. Il nuovo telaio è una derivazione della più evoluta YZ250F, con i due travi che corrono dal cannotto di sterzo fino al motore, ed offre una serie di notevoli vantaggi rispetto al precedente.

Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012

L’adozione dei due travi ha permetto ai progettisti di cambiare la posizione di componenti come il serbatoio ed i radiatori, per ottimizzare la centralizzazione delle masse, e consentire al pilota cambi di direzione facili e rapidi nelle curve più strette. Come sa chi ha corso almeno una volta, le gare si vincono o perdono in curva, e nelle competizioni di un giorno una frazione di secondo risparmiata in ogni curva si trasforma in un vantaggio incolmabile alla fine della gara.

La priorità nello sviluppo del nuovo WR450F è stata la capacità di offrire prestazioni straordinarie in curva. Ogni pilota enduro che salirà in sella rimarrà impressionato dalle dimensioni compatte e dalla sensazione di agilità trasmessa dall’ultima evoluzione di una moto nata per competere. Sviluppato a partire dalle YZ250F, il telaio è stato realizzato con numerose specifiche dedicate all’enduro, come le variazioni di sagoma e spessore di diversi componenti, il nuovo disegno dei supporti di fissaggio del motore e del telaietto, realizzato con una nuova lega.

L’interasse è di 1.475 mm, ben 25 mm in meno rispetto al precedente e con un’inclinazione del cannotto di sterzo di 27 gradi ed un’avancorsa di 115 mm, il nuovo WR450F offre una sensazione di eccellenza e agilità, abbinate ad un comportamento eccellente nella tenuta di strada della ruota anteriore e nella trazione di quella posteriore. Il risultato è una 450 cc inedita, il cui telaio offre sensazioni di guida e si comporta come quello di una 250 cc nelle curve e nelle serpentine tra i boschi. Nei tratti rettilinei il pilota può esplorare fino in fondo l’ambia banda di erogazione e l’esplosiva accelerazione del nuovo motore da 450 cc con iniezione elettronica a 5 valvole.

Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012

Un’altra novità , oltre al telaio in alluminio, sono le sospensioni con cartucce aria e olio separate, un sistema basato sulla soluzione adottata dai modelli YZ-F, protagonisti nei mondiali MX. Gli steli da 48 mm resistono alla flessione, e la forcella a steli rovesciati ha i setting dell’estensione e della rigidità della molla specifici per l’enduro, per un’ottima capacità di assorbimento e un’eccellente reattività a bassa velocità, combinate con una buona stabilità a velocità elevate. Anche la sospensione posteriore monocross ha tarature idrauliche e rigidità della molla sviluppate specificamente per le esigenze dei piloti di enduro, con una corsa iniziale più morbida per un maggiore controllo a bassa velocità. Grazie alla completa possibilità di regolazione delle sospensioni anteriore e posteriore, l’assetto della moto si adatta perfettamente ai diversi terreni e stili di guida.

I due travi del nuovo telaio abbracciano il serbatoio in resina, per incrementare la centralizzazione delle masse e di conseguenza l’agilità in curva. Il serbatoio, dal design innovativo, ha una capacità di 7,2 litri (1 litro in più rispetto a YZ450F), assicurando una buona autonomia in gara e nei sentieri del weekend. Un tocco di praticità: la spia luminosa che fa parte della strumentazione avverte il pilota quando nel serbatoio rimangono 2 litri.

Per sottolineare le dimensioni compatte del telaio, il nuovo WR450F ha rinnovato anche le plastiche che le regalano un profilo più affilato e più adatto a rappresentare le sue caratteristiche di vertice. Le leggere prese d’aria la convogliano direttamente nei radiatori resistenti alle vibrazioni, ed offrono una buona presa alle ginocchia nella guida in piedi sulle pedane. I fianchetti dal nuovo design accentuano la sensazione di leggerezza. La nuova mascherina e la luce posteriore a led aggiungono altrettanti tocchi di classe a una moto che è il nuovo punto di riferimento per prestazioni e stile.

Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012Yamaha WR450F m.y. 2012

Nell’enduro i piloti rimangono in sella a lungo, a volte l’intera giornata. Per questo Yamaha ha sviluppato una sella disegnata per garantire il massimo comfort e ridurre la fatica. Il serbatoio ed il profilo della sella hanno un design che permette di spostare rapidamente il peso del corpo, ed il rivestimento della superficie ha un’aderenza che facilita il controllo del pilota in caso di pioggia o elevata umidità. Per migliorare la maneggevolezza l’altezza è ridotta a 960 mm, 30 mm in meno rispetto al modello precedente.

L’equipaggiamento comprende i cerchi neri Excel che conferiscono alla moto un aggressivo look da moto ufficiale, ed anche il manubrio Pro Taper è di serie. Componenti di qualità elevata che non solo evidenziano l’attenzione scrupolosa per i dettagli, ma esaltano l’orgoglio di possedere la moto che detta nuove regole al mondo dell’enduro.

FONTE: MOTOBLOG.IT

www.PezziDiRicambio24.IT