Servizi Online
News EnduroItalia
Forum Motocavalcate

ENDURO ITALIA | Promuovi anche tu la tua Pagina

TuttiAutopezzi.it

Banner
Banner

Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

News - Enduro Italia

E' pervenuta alla nostra redazione il comunicato stampa di un nuovo team di Enduro, il team correrà a livello nazionale ed internazionale e presenta nello schieramento 3 piloti Italiani da cui ci si aspetta il futuro dell'enduro in italia. La Squadra parteciperà alla prossima Dakar, al campionato Italiano e mondiale di enduro. Cosa aggiungere? Buona fortuna e buon lavoro al team Bordone-Ferrari.

È raro che un Progetto nasca nella mente del suo inventore e, contemporaneamente, nella fantasia degli appassionati a cui è dedicata. Dipende, forse, dalla sua “forza”. Ma è un fatto che il Progetto del Bordone-Ferrari Enduro Racing Team si è sviluppato, fino a raggiungere quella concretezza svelata qui, in parallelo con le aspettative esplose nell’anima dei tifosi. In un lampo anche questa Operazione, ancora “nella polvere” di quella, clamorosa, della genesi del Bordone-Ferrari Rally Racing Team, abbandona il suo stato di latenza inevitabile e diventa una realtà concreta e strutturata, per sua natura non meno dirompente e fragorosa.

Da una parte i “progettisti”, dall’altra gli appassionati con le loro “richieste”. Si parlava, solo qualche giorno fa, della Squadra che parteciperà alla prossima Dakar con Alessandro Botturi, Paolo Ceci, Gerard Farrés e Jordi Viladoms, ed i sostenitori dell’idea chiedevano: “Ma Bordone-Ferrari sarà anche un Team di Enduro?” Qualche reticenza formale, sempre debole, giusto il tempo ‘che le tessere dell’incredibile mosaico combaciassero perfettamente tra di loro e potessero offrire da sole una risposta legittimamente completa.

, è arrivato il momento di rispondere, il Bordone-Ferrari Enduro Racing Team è qui!
Per certi versi era inevitabile, poiché Enduro e Rally nascono dalla stessa costola, della stessa incontenibile passione per il Fuoristrada, ed il Bordone-Ferrari Racing Team nasce esattamente nel momento in cui la forza di quella passione scioglie definitivamente tutte le riserve del reale.

 

Leggi tutto...

 
News - Enduro dal Mondo

 

IM SUPERENDURO WORLD CHAMPIOSHIP 2012 - 26 NOVEMBRE

Il polacco vince la gara dando spettacolo davanti a Ljunggren e Guerrero

GENOVASembra volare sopra gli ostacoli della pista indoor, il campione in carica Blauziak, confermando ancora una volta di essere il migliore in questa disciplina. Conquista così una vittoria a punteggio pieno che è già una seria ipoteca sul titolo mondiale del FIM SUPERENDURO WORLD CHAMPIONSHIP, davanti ad oltre 9.000 persone, tutti esaltati dallo spettacolo dell’Enduro. Spettacolo arricchito anche dall’ormai consueto appuntamento del KTM Trophy e dalla Race of Legend, riservata alle moto d’epoca. Grandi applausi per questa gara, vinta dal mitico Brissoni davanti al campione genovese Grasso e Tramelli terzo.

Leggi tutto...

 
Recensioni - Mousse

EnduroItalia ha testato per voi il nuovo prodotto della Technomousse. La confezione è di bell’aspetto e molto più curata rispetto alla concorrenza, inoltre illustra tutte le caratteristiche tecniche del prodotto:

Mousse Anteriore utilizzabile per copertoni di misura 80/100/21 - 90/90/21
Mousse Posteriore utilizzabile per copertoni di misura 140/80/18

• Non ha data di scadenza. - Non si sgretola e non si taglia.
• Utilizza materiali innovativi diversi da prodotti similari.
• Il grado di durezza della mousse cambia a seconda se è a riposo oppure la si sta utilizzando.
• Raggiunge la sua massima elasticità dopo qualche minuto di utilizzo
(tempo che può variare a seconda della temperatura dell’ambiente in cui si utilizza).
• A riposo riprende la sua durezza iniziale.
• Dopo il suo utilizzo si consiglia di lasciare la moto a riposo su di un cavaletto centrale
almeno 45 minuti in modo da poter riprendere la durezza iniziale.
• Adatta per uso strettamente enduristico, sconsigliato l'utilizzo in pista da cross.
• E' consigliato l'utilizzo del ferma copertone per la mousse posteriore.
• Le mousse non sono omologate per utilizzo su strade aperte al pubblico.

Contenuto delle confezioni (ant+post)
2 TECHNO MOUSSE
2 Barattoli contenenti GEL TECHNO MOUSSE

Aprendo la confezione la prima caratteristica che salta all’occhio è il particolare colore grigio che distingue il prodotto dalle classiche mousse conosciute ed anche la consistenza del prodotto è diversa, le technomosse sono molto dure.

Abbiamo montato queste nuove mousse su quattro moto differenti:
ktm 200 2t, honda 250 4t,tm 300 2t e gas gas 300t

Note sul montaggio della mousse posteriore:
Soprattutto per il montaggio del posteriore, date le dimensioni maggiori rispetto alle altre, consigliamo di non utilizzare il grasso sul tallone della gomma ma soltanto il gel techno mousse all’interno del pneumatico.


Montaggio della mousse anteriore:
Risulta molto più semplice rispetto al posteriore, consigliamo di utilizzarlo con pneumatici a carcassa stretta e montarla senza ferma copertone, utilizzare sempre il gel in dotazione all’interno del pneumatico.


Non sono state riscontrate differenze di prestazioni/feeling delle mousse sulle quattro moto utilizzate, le opinioni dei piloti sono tutte concordanti sul risultato finale. Come da specifica del costruttore il prodotto raggiunge le performance più elevate dopo una decina di minuti di utilizzo, in tutti i tipi di terreno incontrati durante le uscite il grip è stato sempre ottimale e la consistenza dei materiali è rimasta all’altezza delle aspettative.
A differenza delle altre mousse che perdono consistenza e si tagliano, questo prodotto perde di volume, caratteristica che ne determina l’usura. Si potrebbe estendere la durata della mousse
posteriore rimontandola in una gomma da 120.

SITO UFFICIALE TECHNO MOUSSE CLICCA QUI

 
Recensioni - On Board Camera

 

Dopo 4 mesi di test possiamo affermare che le telecamere Drift sono davvero un ottimo strumento per la realizzazione di video Onboard. Facile da usare, maneggevole, ovviamente guidare una moto mentre si registra un video onboard richiede un minimo di attenzione agli ostacoli che si incontrano ed evitare situazioni che possono compromettere l'integrità della stessa. L'angolazione a 170° regala sicuramente sensazioni molto coinvolgenti, permette inoltre di rendere i video più piacevoli alla visione e l'immagine è stabile anche su terreni sconnessi al limite del trial.

La nostra pagella:

scala da 1 a 5 *

- qualità immagine ****

- resistenza ****

- facilità di montaggio con programmi di editor video *****

- facilità d'uso *****

- prezzo *****

La fotocamera HD170 Stealth ha una nuova copertura in silicone nero che incorpora 60/50fps per le riprese a rallentatore.

Questa fotocamera resistente all'acqua (ma non subacquea!) e robusta è la prima che dà alle persone quello che vogliono veramente da una telecamera di azione:

* Full HD per la creazione di filmati chiari
* Una schermata di riproduzione per vedere video e foto
* Un telecomando wireless per avviare e stoppare la tua registrazione
* Facile da usare e completa di supporti"

Si acquistano sul sito Action Cameras CLICCA QUI A 199 EURO, SE DIGITATE "ENDUROIT" sul coupon ottenete il 10% di sconto su questo già eccezionale prezzo.

 

Leggi tutto...

 
Recensioni - Stivali

Enduro Italia ha testato gli stivali TCX Pro 2.1, i nostri pareri sono concordi si tratta di un prodotto di ottima fattura.

PRO:
-Lo stivale Pro 2.1 a primo impatto è molto bello, elegante e dal design pulito.
-Non ha bisogno di essere rodato, subito feeling ottimo per uno stivale da fuoristrada è davvero un grande pregio.
-E' facile da sfilare, con scarpetta interna molto confortevole e non dispone di cinghie interne o dispositivi di fissaggio.
-Le fibbie sono facili da regolare e da usare.
-Il Torsion Control System permette una ottima mobilità della caviglia, e non limita i movimenti naturali proteggendo al tempo stesso in maniera ottima il piede da qualsiasi ostacolo. (nb ho urtato contro un ramo tagliato in piena corsa senza avere conseguenze nonostante un impatto violento lo stivale non si è nemmeno bucato)
-Grande trazione sulle pedane ed ottimo feeling sul cambio e pedale del freno.

CONTRO:
-Le misure intermedie mancano e questo ti costringe in caso hai un numero particolare di piede ad adattarti alla misura più grande o più piccola disponibile.

CONCLUSIONE:
Il TCX Pro 2.1 è un ottimo stivale, ottimo feeling già dalla prima calzatura ed alla prima uscita si sente notevolmente la differenza con gli altri stivali di fascia media che limitano tantissimo la sensibilità con i comandi a piede. Inoltre anche i materiali molto leggeri utilizzati non sono assolutamente fragili ma garantiscono una solida protezione e resistenza contro tutti gli ostacoli che si incontrano in una normale uscita in montagna con la moto. Si adatta moltissimo alle esigenze di tutti i piloti di enduro.

Il prezzo su internet varia dai 300 ai  330 euro, in offerta a volte si possono trovare anche sotto i 300 euro.

 
Recensioni - Moto

La versione 2012 della WR450F della Yamaha è una moto tutta nuova, che stravolge le vecchie caratteristiche delle enduro a tre diapason, perché è pensata per l’utilizzo racing. Ha il motore con l'iniezione e il telaio a doppio trave in alluminio derivato dalla YZ250F.

Yamaha presenta la enduro WR450F 2012, che è una moto tutta nuova, con caratteristiche racing. A renderla così votata alle competizioni sono due elementi fondamentali: la ciclistica derivata dalla cross 250 e il motore quattro e mezzo alimentato ad iniezione. Anche l’estetica lascia subito pensare alle gare. La WR450F 2012 è una moto che taglia radicalmente con le produzioni di enduro tipiche del passato di Yamaha, ottime , ma non competitive.

Il motore è un monocilindrico di 450 cc, quattro tempi a cinque valvole (in titanio), con distribuzione a doppio albero a camme in testa, un rapporto di compressione di 12,3:1, raffreddato a liquido. Il cambio è a cinque marce. La lubrificazione è a carter secco, con serbatoio dell’olio da 1,2 litri integrato nel basamento. Il serbatoio del carburante ha una capacità di 7,2 litri e la spia indica la riserva quando restano due litri. La pompa dell’iniezione è la stessa adottata per le YZ da cross.

Leggi tutto...

 
Recensioni - Moto

Beta RR Boano Enduro Factory 2012

Solo 30 esemplari per questo esclusivo modello della Beta RR. Per il 2012, Boano ha pensato di ricostruire da capo la Beta RR, dotandola di esclusive parti speciali, il tutto con l’esperienza di un team del Reparto Corse. La nuova Beta RR Boano Enduro Factory 2012 sarà assemblata con cura nelle officine Boano, e il cliente avrà la massima libertà di personalizzare la propria moto scegliendo tra i migliori accessori disponibili sul mercato.

Scendendo nel dettaglio, troviamo un ammortizzatore Ohlins TTX 44 MKII 2012, con molla personalizzata in base al peso del cliente. All’anteriore, Boano sostituisce le cartucce di serie della forcella Sachs con le TTX Cartrige, tarate da Jarno Boano. Lo scarico originale viene sostituito dall’impianto Leovince Full Titanium Replica Boano. L’impianto elettrico verrà semplificato per l’uso prettamente racing. Passando agli accessori, sulla RR Boano 2012 troviamo il paramotore in kevlar/carbonio, rinforzato per una maggiore protezione, pedale freno in ergal ricavato dal pieno, pedane maggiorate in ergal, corona Supersprox, protezione ripetitore frizione su carter motore e kit tappi motore rossi. Sul manubrio, Boano provvederà a montare una coppia di paramani e manopole Racetech e una protezione manubrio Magura. La parte elettronica verrà arricchita con il kit elettroventola e un contaore Trailtech.

 

Leggi tutto...

 

<< Inizio < Prec. 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 Succ. > Fine >>

Ultimi Post Forum

www.PezziDiRicambio24.IT